Profilo

Profilo

Lo Studio Mirizzi Architetti Associati viene fondato nel 2002 da Luigi M. Mirizzi e Giulia Stanghellini Perilli e ha sede presso l’edificio storico del Kursaal Santalucia a Bari, dove entrambi i professionisti vivono e lavorano sin dagli anni ’70.

L’ attività svolta, nel corso degli anni, riguarda l’ Architettura in generale ed i vari aspetti ad essa connessi.

Numerosi sono gli interventi relativi all’ edilizia residenziale e dedicata al terziario, ad edifici a carattere industriale, sportivo e sanitario, all’ edilizia scolastica, al restauro, alla riqualificazione urbana ed al recupero ambientale, all’ architettura d’ interni ed alla pianificazione urbana e territoriale.

I lavori svolti sono frutto di una progettazione integrale che riguarda gli aspetti preliminari, esecutivi e realizzativi delle opere.

Recentemente, sono stati completati la Nuova Sede degli Uffici della Amministrazione Provinciale di Foggia, il restauro di Piazza Mercantile nel Centro storico di Bari, il restauro del Teatro Garibaldi a Bisceglie, la ristrutturazione della sede storica del Circolo della Vela di Bari al Teatro Margherita, nonché, interventi di recupero ambientale realizzati nell’ area costiera a Sud di Bari, dove, un lungo tratto di costa è stato completamente riqualificato ed adibito a spiaggia.

Attualmente, in corso di ultimazione sono il Centro Servizi per la commercializzazione e assistenza tecnica alla floricultura di Terlizzi ed il recupero ambientale del Parco Urbano di Lama Balice alla periferia di Bari.

Lo studio Mirizzi Architetti Associati partecipa a numerosi concorsi Nazionali e Internazionali di progettazione ove vanta numerosi riconoscimenti.

Il progetto, frutto della vittoria al Concorso Internazionale per la Realizzazione della Nuova Sede del Consiglio Regionale della Puglia, rappresenta uno degli interventi più significativi che verranno realizzati in Puglia nei prossimi anni, e si caratterizza per la compresenza di aspetti di recupero della tradizione costruttiva locale e per l’ utilizzo di caratteristiche tecnologiche e costruttive di avanguardia ponendosi nel panorama architettonico e sociale come un episodio altamente significativo e qualificante per la Città e l’ intera Regione.